ALLERGIE DEI BAMBINI E GRAVIDANZA

Ciao a tutti,
da un recente studio, si è scoperto che si possono combattere le allergie nei bambini,  fin dalla gestazione; la mamma dovrebbe assumere in gravidanza i probiotici in quantità adeguata.
ALLERGIE DEI BAMBINI E GRAVIDANZA bambinimamme

Si tratta di batteri che apportano notevoli vantaggi alla nostra salute. Chiedete pure al vostro ginecologo, vi saprà consigliare quali probiotici assumere durante la gravidanza per il nostro  benessere e quello di nostro figlio.  Anche l'ospedale pediatrico "Bambin Gesù " di Roma ha avviato una campagna di informazione cercando di sensibilizzare noi mamme (durante la gravidanza e lo svezzamento) ad assumere questi "microorganismi buoni".


Cerchiamo di capire insieme,  cosa sono le allergie, le cause scatenanti delle malattie allergiche e di come contrastarle. 
Innanzitutto, il nostro organismo è quasi sempre in grado di reagire a sostanze estranee anche "potenzialmente nocive" producendo degli anticorpi.
Quando il nostro organismo risponde in maniera troppo violenta agli allergeni, che introduciamo o per via respiratoria o alimentare, sviluppiamo una sensibilizzazione  che causa  arrossamenti e pruriti.
Ci sono due fattori da considerare quando si ha una forma allergica: l'ereditarietà e una certa "predisposizione" (presenza dell'antigene).
Gli allergeni che possono scatenare una forma allergica sono:

  • tutti gli alimenti;
  • pollini e polvere;
  • sostanze chimiche, come profumi, deodoranti, pomate;
  • sieri, farmaci e antibiotici;

ALLERGIE DEI BAMBINI E GRAVIDANZA bambinimammeDi solito, non siamo mai allergici ad un solo allergene ma ad un gran numero di essi.
Con il prick test possiamo determinare l'allergicità a certe sostanze. 
Esso consiste nell'iniettare sotto cute una goccia dell'antigene sospetto, se sulla cute si verifica un arrossamento, allora avremo scoperto a cosa siamo allergici.

Le più comuni malattie allergiche sono :

  • L'asma bronchiale, una malattia polmonare che si manifesta con il restringimento dei bronchi, causata dall'inalazione di pollini e polveri. Di solito, il bambino affetto da questo genere di patologia, ha un'improvvisa dispnea (fame d'aria) accompagnata da tosse secca.
  • La rinite allergica: chiamata anche raffreddore da fieno, è dovuta ad una eccessiva reattività della mucosa nasale causata di solito da polline, peli, piume e polveri. Si manifesta con naso completamente ostruito,violenti starnuti,rossore e lacrimazione congiuntivale. Si cura con cortisone e antistaminici.
  • Le allergie alimentari: di solito sono alimenti come il cioccolato, le uova, il pesce e il latte. Possono colpire la cute, con orticaria o eczemi, l'apparato intestinale con diarree, vomito, coliche e stomatiti e in rari casi l'apparato respiratorio provocando asma.

Naturamente, facciamoci seguire da un esperto.
Un bacio a tutti voi, alla prossima.