IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA FAMIGLIA E LAVORO

"Se non riuscite a crescere bene i vostri figli, non penso che tutte le altre cose che fate abbiano molta importanza"                                                                                       Jacqueline Kennedy
Ciao, 
Volevo parlarvi del caso della Meloni, candidato sindaco a Roma, per parlare delle continue difficoltà che noi donne siamo costrette ad affrontare nel complicato mondo del lavoro.  Nonostante viviamo in un paese libero e civile, l'Italia è uno stato culturalmente arretrato. 
Può una mamma fare il sindaco di una città come Roma, sopratutto nella situazione attuale in cui riversa la capitale? 
MAMME E LAVORO - EDUCAZIONE DEI FIGLI ( bambinimamme.blogspot.it )

Certo, il ruolo di mamma e sindaco  sono entrambi delicati, richiedono costanza e molto impegno ma a chi spetta scegliere? 
Lavorare è un diritto, ma spesso per una donna è sopratutto una necessità! Non è
probabilmente il caso della Meloni, non
credo sia costretta a fare il sindaco per una questione economica, onestamente penso sia più un fatto di ambizione e affermazione professionale. Lavoro dall'età di 20 anni, da quando iscritta all'università, per pagarmi gli studi, ero impiegata per otto ore al giorno, per cinque giorni a settimana. Il sabato e la domenica, a differenza dei miei coetanei, studiavo ma alla lunga diventò troppo faticoso per cui, a malincuore, decisi di tuffarmi completamente nel mondo del lavoro. 
Devo essere sincera, il lavoro per me è molto importante, ero e probabilmente lo sono ancora, una di quelle persone che mette la carriera al primo posto.
Mi sono sposata molto giovane e per esigenze lavorative ho deciso di non avere figli, solo dopo circa cinque anni di matrimonio è arrivato mio figlio. Onestamente è stata dura, a volte lo ammetto davvero difficile, perché fare la mamma e contemporaneamente lavorare full time non era semplice. 
Per fortuna, ci sono i nonni! 
Santi nonni, sono loro che crescono i nostri figli e  per favore, non osate sostenere il contrario. Noi mamme possiamo anche informarci, leggere, documentarci su tutto ciò che riguarda le problematiche inerenti i nostri figli ma chi passa più tempo con loro e gli insegna a vivere in questa società, sono loro i "Nonni".
Soprattutto qui nel sud, non è semplice trovare asili nido, che hanno orari confacenti a quelli lavorativi, quindi conciliare la professione, con il mestiere di mamma diventa pressoché impossibile.
MAMME E LAVORO - EDUCAZIONE DEI FIGLI ( bambinimamme.blogspot.it )
Superati poi i primi anni, ci troviamo di fronte a problematiche anche più serie, la scuola primaria e la secondaria. 
Nella mia città per esempio, i bambini tornano a casa a pranzo e poi pieni di compiti fino all'inverosimile, tutto il pomeriggio in casa. 
Bisogna organizzarsi!
Il pranzo lo devi programmare la sera prima, cercando di anticipare il più possibile alcune procedure che non richiedono una preparazione al momento. Io sono una di quelle donne che preferisce mangiare a casa con la sua famiglia, sono dell'idea che il pranzo e la cena sono momenti conviviali, in cui incamerare discorsi, bandendo la TV.
L'ideale per una donna sarebbe un lavoro part-time possibilmente da svolgere la mattina, quando i bambini sono a scuola.  
Ma l'ideale non esiste, per cui ti adegui e sopratutto cerchi di far adeguare la tua famiglia alle esigenze lavorative. Ambiziosa com'ero, non avrei mai rinunciato al mio lavoro, eppure i tempi cambiano, le persone maturano e mi rendo conto che le priorità sono diverse. 
Oggi, quando accompagno mio figlio a scuola e non riesco a fermarmi a parlare con l'insegnante, un po' ne soffro. Non riesco mai ad andare alle riunioni, grazie a whatsapp sono aggiornata sui compleanni o le altre iniziative. 
MAMME E LAVORO - EDUCAZIONE DEI FIGLI ( bambinimamme.blogspot.it )Devo spesso chiedere a mia madre, di accompagnare i bambini nelle varie attività pomeridiane, mi perdo le loro conquiste ma per cosa? 
Con alcune amiche, ci siamo confrontate e alcune sostengono che solo genitori appagati professionalmente, sono felici e tornano felici dai loro figli. Non mi permetto di giudicare, personalmente sono stanca di andare sempre di corsa, mai un minuto per me stessa e per i miei figli, mi riduco nel fine settimana a fare mille faccende di casa, per dimostrare a me stessa di saper lavorare come e forse anche meglio di un uomo.
Trovo che le vere "Signore", sono quelle che riescono ad accompagnare i propri figli a scuola e poi magari a fermarsi per un caffè con le amiche al bar... 
Le altre di cui anche io faccio parte, soprattutto nelle condizioni in cui attualmente il nostro paese versa, sono solo "SFORTUNATE".
Era solo uno sfogo per invitarvi a riflettere su quali sono le reali priorità della vita...
Ciao dalla vostra Demetra