COSA MANGIARE IN GRAVIDANZA

Già  da molti anni, lo studio dell'alimentazione in gravidanza ha assunto importanza fondamentale nella prevenzione delle malattie materne e fetali e sono ormai numerose le conoscenze sugli effetti dovuti ad una dieta inadeguata. Mangiare bene in gravidanza non significa affatto "mangiare per due" come consigliavano le nostre nonne, ma alimentarsi correttamente badando alla qualità più che alla quantità. 
COSA MANGIARE IN GRAVIDANZA di Bambinimamme.blogspot.it
Un giusto apporto delle sostanze necessarie allo sviluppo del bambino gioverà  anche a noi mamme permettendoci di affrontare meglio questo "delicato periodo".
Fino a che il bambino è allo stato embrionale le sue necessità nutritive sono minime, ma dopo il terzo mese ha bisogno di circa 350 calorie al giorno che spetta a noi mamme fornire.
L'embrione che pesa circa 6 grammi alla fine del terzo mese, moltiplica il suo peso di circa 500 volte fino al termine della gravidanza. Le necessità di
nutrimento dell'embrione nel primo trimestre sono ridottissime e non è necessario aumentare le calorie giornaliere introdotte, (può bastare un aumento di 100/150 calorie al giorno). Dal terzo mese in poi, il notevole sviluppo del feto richiede un aumento di calorie che si aggira attorno alle 350 quotidiane. Il nostro peso, in gravidanza, dovrebbe aumentare fino alla 10° settimana di circa 650 grammi, alla 20° di 3 kg, alla 30° di 6 kg e alla 40° di 9kg.
Oltre che di acqua, il nostro organismo ha bisogno di diverse sostanze FONDAMENTALI vediamo quali.

LE PROTEINE
COSA MANGIARE IN GRAVIDANZA di Bambinimamme.blogspot.itSono i costituenti principali della cellula e i regolatori di ogni attività  vitale; la carenza di queste sostanze nella dieta della madre può causare, nei casi più  gravi, dei ritardi della crescita fetale.  Le proteine contenute nei cibi si distinguono in proteine nobili (carne, pesce, uova, latte e in alcuni vegetali) e proteine di seconda classe che mancano di uno o più, degli amino acidi  essenziali. Per una corretta alimentazione, noi mamme dobbiamo assumere adeguate quantità  di entrambi i tipi di proteine.

GLI ZUCCHERI
Sono fondamentali perché ci aiutano a svolgere le funzioni energetiche.  In queste sostanze troviamo anche i carboidrati come i cereali e i suoi derivati, i legumi e le patate, alimenti basilari durante il periodo della gravidanza. 

IL FERRO
Elemento essenziale per l'accrescimento del bambino che si sta sviluppando e per le aumentate richieste di sangue alla madre da parte del feto; la carenza di ferro può causare gravi anemie. Il ferro è  contenuto in grande quantità in alimenti animali quali il fegato di bue e le uova e in alimenti vegetali come gli spinaci e le prugne.
Spesso è necessario assumere degli integratori.

I GRASSI
Anche i grassi servono per l'organismo umano, perché possiedono un elevatissimo valore energetico. I grassi si trovano nei cibi di origine animale e vegetale, meglio però preferire questi ultimi, come l'olio extra vergine d'oliva, poiché quelli animali essendo ricchi di colesterolo possono facilitare l'aumento della pressione.

COSA MANGIARE IN GRAVIDANZA di Bambinimamme.blogspot.it I SALI MINERALI 
Tra i sali minerali più importanti troviamo:
Calcio e Fosforo, principali costituenti delle ossa e dei denti; assumendo il latte e i suoi derivati apportiamo calcio, mentre i legumi e tutti gli alimenti ricchi di proteine forniscono il fosforo.

LE VITAMINE
Le vitamine sono elementi indispensabili e ciascuna di essa svolge una precisa funzione.
  • Vitamina A : ( olio di fegato di merluzzo, latte, uova, pomodori, peperoni, meloni) in gravidanza, in genere, se abbiamo una sana alimentazione non abbiamo bisogno di assumere preparati farmaceutici poiché  un eccesso di questa vitamina può  essere dannoso per il feto.
  • Vitamina C : ( agrumi e verdure fresche) unico accorgimento, la cottura in acqua ne riduce il contenuto in vitamina C.
  • Vitamina E : ( grano, riso, latte e uova) in condizioni di nutrizione normali non è necessario un supplemento di questa vitamina.
  • Vitamine del gruppo B : sono largamente diffuse nei cibi di origine animale e vegetale; la vitamina B12 si trova nel fegato e nella carne di bue.
  • Vitamina D : la mamma che vive in zone dal clima mite e quindi esposta alla luce del sole non avrà  bisogno di eventuali supplementi ; comunque essa è  contenuta in discrete quantità  nel fegato dei bovini, nei pesci, nel tuorlo d'uovo, nel latte e nei formaggi.
Quindi mamme mangiamo sano, controlliamo il peso e pratichiamo anche dello sport che aiuta a tenerci in forma.
Per qualsiasi cosa non esitate a contattarmi ;)